Smartphone ricondizionati: esplode la curiosità

batteria cellulare

batteria cellulare

Cresce sempre più la curiosità dei clienti per il mondo degli smartphone e cellulari ricondizionati che vengono attratti, sensa dubbio, dal basso prezzo e da una varietà crescente di modelli disponibili sul mercato.

Un consiglio, nel caso in cui si deve scegliere uno smartphone, è andare a vedere le recensioni. Le recensioni che gli altri acquirenti lasciano sulle diverse piattaforme, dove vengono acquistati gli smartphone ricondizionati, come ad esempio la recensione per il Samsung Galaxy j5 2017 o la recensione per l’iPhone 7 2017, etc… Eppure, la maggior parte di queste recensioni, farà capire se la piattaforma e i vari modelli sono attendibili o meno.

Cosa significa ricondizionato

Il termine ricondizionato si usa quando un prodotto venduto non è nuovo di fabbrica. Potrebbe anche essere inteso come un sinonimo di usato, ma sarebbe improprio utilizzare questo termine.
Le tipologie di prodotti ricondizionati sono numerose e vengono dichiarate, la maggior parte almeno, nella scheda del prodotto. Ecco l’elenco di alcune delle principali.

  • Un prodotto arrivato non funzionante ad un cliente, una volta reso, viene mandato in assistenza e poi rimesso in vendita.
  • Un prodotto la cui confezione di vendita è visibilmente deteriorata, viene aperta la scatola, controllato lo smartphone, ma se il cliente continua a non fidarsi del prodotto, allora questo viene rivenduto come ricondizionato.
  • Il prodotto viene usato per pochi giorni, poi reso esercitando il diritto di recesso. Anche in questo caso viene rivenduto come ricondizionato, dato che non si può vendere più come nuovo. Infatti, il sistema operativo risulta esploso e magari sono già state inserite alcune configurazioni.
  • Il prodotto viene usato per brevi periodi per scopi aziendali, poi ritirato per cambio del modello da parte dell’azienda. Gli smartphone usati poco, ma in perfette condizioni, possono essere formattati e rivenduti, come ricondizionati, a prezzi molto inferiori.
  • Uno smartphone che presenta un piccolo difetto, come ad esempio un graffio che non compromette in alcun modo la funzionalità e poco l’estetica. Anche in questo caso se il cliente lo rende, viene rivenduto come ricondizionato.

Prodotto Ricondizionato: 3 fattori da considerare

Per quanto riguarda il prodotto in sé cosa bisogna, invece, tenere in considerazione?

La garanzia. Gli smartphone nuovi e quelli ricondizionati hanno diritto alla stessa garanzia, qualunque sia il modello o il brand. Ciò vuol dire due anni per tutti i consumatori. Quel che è importante è lo scontrino o la fattura di acquisto, che vanno conservati per tutta la durata della garanzia.

Le condizioni del prodotto. Per chi acquista, uno smartphone ricondizionato, non ci dovrebbero essere rischi, perché il fornitore dovrebbe garantire le ottime condizioni. Comunque, in ogni caso, è meglio rivolgersi a siti internet noti.
La maggior parte dei più noti e-commerce on-line di elettronica possiede un corner shop dedicato al mondo del ricondizionato, quindi meglio andare sul sicuro.

Codice IMEI. Tutti gli smartphone sono tracciati dal codice IMEI che rende inequivoca la possibile identificazione. Pertanto, acquistando da punti vendita o siti internet noti e presenti sul mercato da tempo, non si corre alcun rischio.

Smartphone ricondizionati: esplode la curiosità
Torna su

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi