Le biotecnologie nel settore medico

Le biotecnologie nel campo medico, chiamate anche biotecnologie rosse, hanno un impatto ormai indispensabile sulle nostre vite.

Lo studio dei processi biomedici e lo sviluppo di farmaci ha raggiunto livelli che sino a qualche decennio fa non erano neanche immaginabili. Le diagnosi, le cure e soprattutto la prevenzione di malattie sono solamente alcuni campi in cui il progresso è stato notevole.

La biotecnologia medica ha sviluppato soluzioni tali che ormai sono già nell’uso comune sottogruppi quali biotecnologie cellulari, della riproduzione, molecolari.

Le applicazioni sugli esseri viventi sono molteplici, i settori di analisi e prevenzione oltre ai settori farmaceutici con produzione di principi attivi e vaccini, oltre a cure cellulari come, ad esempio, l’utilizzo di cellule staminali e genetiche.

Sviluppo e ricerca

Sin dagli inizi del secolo scorso lo studio e le applicazioni delle colture cellulari hanno praticamente dato inizio allo sfruttamento di conoscenze nel campo delle biotecnologie.

Questi studi si sono sviluppati nel corso degli anni sino ad arrivare ai giorni nostri dove queste tecniche sono considerate assodate.

Il campo della genetica, con lo studio di caratteri ereditari e la loro trasmissione attraverso le generazioni, è tuttora un settore dove la ricerca sta combattendo per la soluzione di malattie genetiche che sono sempre più frequenti ed hanno effetti devastanti.

Lo studio del DNA, delle catene di aminoacidi, attraverso la biotecnologia ci permette il sequenziamento di questi geni e quindi di alterare le informazioni che portano con lo scopo di eliminare queste patologie.

Anche nel settore farmaceutico sono stati fatti passi da gigante, specialmente nello sviluppo di principi attivi mirati e soprattutto alla produzione di vaccini ed anticorpi monoclonali.

Sperimentazione

La terapia genetica, la transgenesi e la clonazione sono aree vicine alla biotecnologia.

Nella transgenesi, utilizzata negli animali, l’inserimento di un gene esterno nel genoma di un essere vivente al fine di migliorare o comunque modificare le caratteristiche della specie.

La ricerca su animali transgenici ci ha permesso di studiare patologie importanti quali diabete, epilessia, ipertensione, malattie della pelle, malattie oncologiche, neurodegenerative, ecc.

La terapia genica ricerca cure a diverse patologie, al pari della transgenesi prevede l’inserimento di un gene estraneo ed ha come finalità la cura. E’ da considerare ancora a livello sperimentale anche se sempre piu’ frequentemente trova applicazioni pratiche.

La clonazione infine è un processo biotecnologico che ha come fine quello di far sviluppare un embrione e riprodurre fedelmente l’essere originale. Per ora la clonazione è stata sperimentata sugli animali, l’applicazione sull’uomo ha acceso un dibattito etico e morale. Sarà complesso il percorso della clonazione umana, se accettato andrà regolamentato a livello internazionale.

Concludendo

Le biotecnologie ed in particolare quelle utilizzate nei settori farmaceutici, probabilmente nel futuro risolveranno patologie anche gravi con soluzioni personalizzate e specifiche, con una riduzione degli effetti collaterali e soprattutto con efficacia migliore in quanto le cure saranno mirate e soggettive.

La tecnologia ci sta accompagnando in un percorso che ci permette di migliorare costantemente la qualità della vita, grandi passi sono stati fatti, siamo comunque all’inizio di un percorso che sicuramente porterà benefici tali da ridurre patologie che attualmente sono altamente invalidanti a condizioni patologiche normali.

Le biotecnologie nel settore medico
Torna su

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi