Presentati ufficialmente i nuovi Samsung Galaxy S10, S10+ ed S10e: le prime impressioni

Presentati ufficialmente i nuovi Samsung Galaxy S10, S10+ ed S10e: le prime impressioni

Ci siamo. Samsung ha presentato ufficialmente nuovi Galaxy S10. Quest’anno però, l’evento di presentazione della nuova lineup di Samsung non è avvenuto a Barcellona in concomitanza del Mobile World Congress, bensì a Londra, con uno sfarzoso evento dedicato esclusivamente alla stampa. E proprio come ampiamente rumoreggiato negli scorsi giorni, il design si allontana (se pur lentamente) da quello visto con le generazioni precedenti dei top di gamma Samsung, abbracciando un sistema a tripla fotocamera e soprattutto uno schermo borderless caratterizzato da un foro nel quale è stata inserita la fotocamera frontale.

Ma non è di certo sul fattore estetico che si sono concentrate tutte le cure della casa coreana. Abbiamo avuto l’occasione di provare in anteprima il nuovo Galaxy S10 e, qui di seguito, vi raccontiamo tutte le nostre prime sensazioni di hands-on, accompagnate chiaramente dalle schede tecniche dei nuovi prodotti annunciati.

Quest’anno i Galaxy S10 sono quattro e includono una versione più economica e compatta, chiamata Galaxy S10e, accompagnata dal modello medio, chiamato Galaxy S10, e dal modello più grande e prestante, chiamato Galaxy S10+. Inoltre, nel corso della conferenza stampa è stato svelato anche il primo smartphone 5G, chiamato (appunto) Galaxy S10 5G che utilizzerà un display Infinity-O da 6,7 pollici, e disporrà di una fotocamera di profondità 3D di Samsung per catturare immagini 3D per le funzioni Video Live Focus e Automatic Ruler.

“Fin dal suo lancio di dieci anni fa, la serie Galaxy S si è distinta per aver portato l’innovazione sul mercato, offrendo agli utenti un’esperienza incredibile e la possibilità di trovare il dispositivo ideale per loro”, ha dichiarato DJ Koh, Presidente e CEO della divisione IT & Mobile Communications di Samsung Electronics. “Galaxy S10 porta avanti questa grande tradizione e offre rivoluzionarie innovazioni a livello di schermo, fotocamera e prestazioni. Con quattro dispositivi premium, ciascuno pensato per ogni tipo di utente, Samsung valorizza un decennio di leadership nel settore per dare il via a una nuova era per le tecnologie degli smartphone.” 

Insomma, Samsung vuole recuperare la fetta di mercato persa negli ultimi mesi, e ci prova con tre dispositivi che si posizionano in fasce di prezzo differenti e che strizzano l’occhio al 5G, quello che diventerà il nuovo standard per le connessioni alla rete cellulare e che garantirà velocità ben più spinte dell’attuale 4G.

I nuovi Samsung Galaxy S10 sono i primi smartphone dell’azienda ad utilizzare un display con tecnologia Dyamic AMOLED con design Infinity-Q con supporto all’HDR10+: i bordi sono ridotti al minimo, tutti i sensori integrati sotto lo schermo, compreso un nuovo sensore per le impronte digitali ad ultrasuoni certificato FIDO Alliance Biometric Component, un’autenticazione biometrica di nuova generazione offre che una sicurezza di massimo livello per mantenere il dispositivo al sicuro.

Novità anche per quanto riguarda la ricarica wireless. I nuovi S10, oltre alla tradizionale ricarica senza fili, potranno anche funzionare da vere e proprie batterie esterne wireless, e trasferire l’energia della batteria integrata a qualsiasi altro smartphone dotato di questo sistema di ricarica.

Per la prima volta in un uno smartphone Samsung di fascia alta, assieme all’ottica grandangolare e allo zoom, viene inoltre introdotto un obiettivo ultra grandangolare con un campo visivo di 123 gradi (lo stesso campo visivo di un occhio umano) e grazie all’intelligenza artificiale offerta dalla NPU integrata nel processore, fotografie e video verranno ottimizzati in base alla condizione di scatto e stabilizzati tramite il nuovo sistema Super Steady.

Ma i vantaggi dell’intelligenza artificiale non finiscono qui. Il nuovo sistema operativo progettato dall’azienda ottimizza automaticamente la gestione della batteria, della CPU, della RAM e la temperatura del dispositivo in base al modo in cui si utilizza il telefono, continuando a imparare e migliorare nel corso del tempo. Sfruttando le funzionalità di intelligenza artificiale, Galaxy S10 apprende anche il modo in cui l’utente utilizza il dispositivo per avviare più rapidamente le app utilizzate più di frequente e ottimizzando i processi in background.

Galaxy S10, Galaxy S10+ e Galaxy S10e saranno disponibili nelle colorazioni Prism White, Prism Black, Prism Green e Canary Yellow (quest’ultimo solo versione Galaxy S10e). Galaxy S10+ sarà anche disponibile in due nuovi modelli Premium: Ceramic Black e Ceramic White.

Saranno acquistabili nei negozi e online a partire dall’8 marzo 2019 con prezzi che partono da 799 euro per Galaxy S10e, 929 euro Galaxy S10 e 1029 euro per Galaxy S10+. I preordini per Galaxy S10 e Galaxy S10+ potranno essere effettuati da subito. Per un periodo di tempo limitato in mercati selezionati come l’Italia, gli utenti che preordinano un Galaxy S10 o Galaxy S10+ riceveranno un paio di auricolari Galaxy Buds (del valore di 149 euro).

Fonte: Presentati ufficialmente i nuovi Samsung Galaxy S10, S10+ ed S10e: le prime impressioni

Presentati ufficialmente i nuovi Samsung Galaxy S10, S10+ ed S10e: le prime impressioni
Torna su

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi