La svolta della connessione internet satellitare

Come affrontare il problema del digital divide?

In Italia, così come nel resto del mondo, esistono numerosissime aree geografiche ancora non raggiunte dai cavi della connessione ADSL o da quelli che trasportano la più moderna fibra ottica. E allora come fare per aggirare il problema e dotarsi di una connessione internet veloce anche se si vive in un'area non coperta da tali servizi?

La soluzione esiste e prende il nome di internet satellitare, una tecnologia che offre la possibilità di navigare in rete ad alta velocità, sfruttando un kit in grado di captare le radiofrequenze emesse dai satelliti geostazionari che orbitano intorno al nostro pianeta. I satelliti erano già sfruttati in questo senso verso la fine degli anni '90, ma vennero accantonati per dare spazio alle tecnologie che al tempo stavano per conquistare il settore.

Oggi, per trasportare la connessione anche nei luoghi più remoti del pianeta e non ancora dotati di tali infrastrutture, è stata ripresa questa forma di comunicazione, che può garantire una larghezza di banda decisamente superiore rispetto a quella concessa dall'ADSL. 

Ma cosa si deve fare per usufruire di questo servizio?

Per poter usare una connessione internet satellitare, bisogna innanzitutto installare presso il proprio domicilio un'antenna parabolica supportata da un particolare modem satellitare, in grado di captare il segnale inviato dal satellite orbitante, che serve una determinata area geografica, piuttosto che un continente o un intero emisfero. Il segnale emesso dal satellite è capace di raggiungere qualsiasi zona del pianeta ed offre l'impagabile opportunità di abbattere i costi e le limitazioni del digital divide per tutti gli utenti che vivono in aree del pianeta non coperte dal servizio ADSL.

Internet satellitare costituisce una vera e propria rivoluzione tecnologica che finalmente concede a chiunque, compresi i milioni di utenti che abitano in aree in cui mancano le necessarie infrastrutture, di navigare liberamente sul web.

Le caratteristiche della connessione internet satellitare

La connessione internet satellitare può essere mono-direzionale o bidirezionale. Quella mono-direzionale è stata la prima ad essere impiegata e presenta alcuni svantaggi, quale l'obbligo di munirsi di un modem a 56 k da collegare alla linea telefonica.

La connessione bidirezionale, invece, è gestita unicamente dal satellite, che emette dati in uscita e riceve quelli in ingresso, entrambi filtrati dal modem. Esistono molte compagnie che si occupano di questo genere di servizi, i quali si distinguono per velocità e stabilità.

La velocità di download, infatti, sfiora i 22 Mbps e quella di upload può toccare i 6 Mbps, prestazioni paragonabili soltanto a quelle garantite dai servizi migliori e più costosi tra quelli presenti sul mercato attuale relativo ad ADSL e fibra ottica.

Internet satellitare non sfrutta alcun cavo interrato e non necessita di alcun lavoro strutturale, è disponibile ovunque ed il servizio è affidabile e stabile al 100%. Le offerte presenti sul mercato di riferimento sono ricche e variegate ed è possibile scegliere fra un buon numero di alternative adatte a tutte le esigenze. Ad oggi, in Europa, sono oltre 200 mila le persone che hanno scelto di fidelizzarsi a questo servizio.

Articolo suggerito da: Fast Adsl

La svolta della connessione internet satellitare
Torna su

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi